Di cosa deve tenere conto un approccio nutrizionale personalizzato

Il mio metodo

  1. ANAMNESI. Il punto di partenza è valutare le attuali condizioni fisiologiche e patologiche, se ci sono state altre malattie o eventi particolari nel passato, se c'è una familiarità per una data condizione e qual'è l'attuale alimentazione e stile di vita.

  2. ANALISI CLINICHE. Le analisi cliniche, come l'analisi del sangue e delle urine, oltre ad altri accertamenti medici, aiutano a comprendere il quadro fisiologico e patologico attuale e permettono di ottimizzare il piano nutrizionale.

  3. VALUTAZIONE COMPOSIZIONE CORPOREA. Con l'utilizzo di un Bioimpedenziometro bicompartimentale è possibile valutare la composizione dell'organismo in termini di massa grassa e massa magra, inoltre è possibile quantificare lo stato di idratazione e determinare dove l'acqua è localizzata. Con la plicometria si identifica in che compartimento sottocutaneo si accumula il grasso e se ne quantifica l'entità. La Bioimpedenziometria e la Plicometria permettono di valutare il punto di partenza, ottimizare il piano nutrizionale e valutarne l'efficacia nel tempo.

  4. DIETA PERSONALIZZATA. Una volta effettuata una corretta anamnesi, valutati le analisi cliniche, valutata la composizione corporea, creo un piano nutrizionale personalizzato, che viene consegnato nei giorni successivi alla visita.

  5. VISITE DI CONTROLLO. La prima visita di controllo si effettua normalmente a un mese dalla prima visita e i controlli successivi a 1-3 mesi dal primo controllo. Nelle visite di controllo si rivaluta la composizione corporea, si valuta l'andamento delle analisi cliniche, l'aderenza alla dieta, si integra eventualmente l'anamnesi e si aggiorna il piano nutrizionale.

Viale Leonardo Da Vinci, 103, interno 2, 33100, Udine (UD)

Partita IVA: 02957880301

logo dott_Gabrovec_modificato.jpg
Aut.ne logo onb.jpg

ONB: AA_082125

  • White Facebook Icon

© 2019 by Daniele Gabrovec. Proudly created with Wix.com